Molti o pochi

Tempo di lettura: 5 minuti

Molti di noi conoscono molto bene queste parole di Gesù:

Entrate per la porta stretta, poiché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa.

MATTEO 7:13

LARGA:

significa che è di facile accesso ; si può entrare a testa alta, con facilità, con tutti i nostri peccati, i vizi nascosti, l’egoismo. E’ la decisione di non tener conto di Dio, di non pentirsi dei nostri peccati, di non sottomettersi alla Sua volontà. Una decisione che sembra offrire una vita facile, ma che invece rende vuoti, tristi e infelici.

MOLTI:

sono quelli che entrano per essa. Persone oneste, semplici, generose, anche religiose, insieme a quelli caduti più in basso, i delinquenti, i ladri, i disonesti, gli adulteri…Non c’è che da seguire la folla. La maggioranza vive così, senza occuparsi di Dio, senza accettare Gesù Cristo come salvatore.

SPAZIOSA:

è la via che si apre dopo la porta larga. Come le vie delle città più importanti delle antiche città alle quali si accedeva dalle porte principali. Vie di traffici, di commerci, di svaghi. La si percorre frastornati dal rumore e dalla confusione, senza tempo per riflettere, attratti da vane prospettive di benessere, di soddisfacimento delle proprie passioni.

CONDUCE ALLA PERDIZIONE:

Ecco lo sbocco. Quando arriva il momento di fare l’ultimo passo, si apre una voragine sotto i piedi: il giudizio di Dio. Il Signore non vuole che si concluda così la nostra vita, in un’eternità di tormento. Per questo avvisava gli uomini del suo tempo e non cessa di avvisare gli uomini di oggi. Fermatevi ! Non fate un passo in più se avete imboccato la porta larga e state camminando nella via spaziosa senza rendervene conto di quale sarà la fine.Allora comprendiamo il seguito del discorso del Signore” Entrate per la porta stretta…perchè stretta e la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano”

STRETTA:

perchè si entra solo curvandosi umilmente, lasciando da parte tutte le pretese che gonfiano l’orgoglio, riconoscendo di essere dei peccatori perduti senza capacità di rimediare alla propria condizione. Il pentimento non è cosa facile, ma è il primo passo per ottenere la benedizione di Dio.

ANGUSTA:

è la via, e ne comprendiamo il perchè. Perchè richiede un cammino di ubbidienza alla Parola di Dio, di sottomissione, di dirittura morale.Una via stretta, si, ma costellata di gioie e di vittorie perchè percorsa in compagna del Signore .Le prove non sono risparmiate, ma si gustano le consolazioni del Signore.Non manca la debolezza e la stanchezza, ma la forza del Signore è a disposizione. Non c’è la folla, non c’è la confusione, ma c’è la pace del cuore e della coscenza.

POCHI:

sono quelli che la trovano, a causa dell’indifferenza del cuore umano e dell’inganno di Satana. Non si può più fare quello che si vuole, non si può tradire e ingannare, non si possono coltivare vizi e passioni corrotte.E l’uomo crede che questa sia una perditae la rifiuta.

CONDUCE ALLA VITA

però, una tale strada. Incomincia alla croce e termina nel cielo, nella gioia eterna della presenza di Dio, nel godimento perfetto del Suo amore.

ll Signore non ritarda l’adempimento della sua promessa, come pretendono alcuni; ma è paziente verso di voi, non volendo che qualcuno perisca, ma che tutti giungano al ravvedimento.

2^Pietro 3:9

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. GIOVANNI 3:16

Sta a voi accettarla.

E’ una scelta da fare, una decisione da prendere, senza rimandare.Perchè è adesso, in questa vita, che si decide dove passare l’eternità!

Articolo letto: 92083 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *